PATIENT EDUCATION

L'educazione del paziente in termini di patologia,
di comportamento corretto e di trattamento farmacologico.

Oltre i 50 anni, il rischio di ammalare di osteoporosi è elevato sia per gli uomini che per le donne.
Di conseguenza tutti coloro che si avvicinano a questa soglia di età, andrebbero educati:

  1. ad assumere giornalmente con la dieta, una quantità di calcio non inferiore ai 1200 -1500 mg (introducendo, ad esempio, un bicchiere di latte e 5-6 cucchiai di parmigiano al giorno, oppure, se intolleranti ai latticini, alcuni tipi di verdura e/o di frutta secca , come ad esempio: spinaci, rape, radicchio, noci, mandorle e pistacchi );
  2. a svolgere una regolare attività fisica;
  3. ad esporsi alla luce solare, almeno tre volte /settimana, per favorire la sintesi della vitamina D.

(Tratto da “L’osteoporosi ormai è diventata bisex” www.corriere.it/salute)