NOTIZIE, AGGIORNAMENTI E MATERIALE UTILE

I commenti alle ultime notizie, le discussioni sul blog
link utili e altre rubriche in ambito reumatologico

Il terrore di contrarre il virus dell’influenza H1N1, è il risultato di una campagna dai temi allarmistici da parte dei mass media che ha talmente colpito l’opinione pubblica da rendere necessaria una “contro-campagna” volta a rassicurare ed educare la popolazione al corretto ricorso alla vaccinazione anti-influenzale e ad altre misure profilattiche quali ad esempio, i gel disinfettanti per le mani.
Questi prodotti, sono ormai reperibili nei contesti più disparati: supermercati, farmacie, profumerie, erboristerie, bar. C’è da chiedersi: sono davvero utili per la profilassi dell’influenza o di altre infezioni?
Gli orientamenti degli esperti in tal senso sono chiari:

  1. i gel disinfettanti non hanno azione protettiva persistente. La durata può essere di pochi minuti;
  2. le mani vanno coperte interamente dal gel, perché, come spiega la dott.ssa Lisa Bernstein, della Emory University School of Medicine,” i disinfettanti agiscono per contatto, quindi basta tralasciare una piccola parte della mano, magari tra le dita, per lasciare intatti milioni di batteri o virus”;
  3. durante una normale giornata di lavoro, le mani andrebbero disinfettate almeno cinque volte;
  4. dopo uno starnuto o un colpo di tosse si rende necessaria una nuova disinfezione delle mani;
  5. il lavaggio accurato delle mani, con acqua e sapone, per almeno 20 secondi, è più efficace del gel, perché in questo modo i virus ed i batteri, vengono anche rimossi.


(fonte: “I gel disinfettanti per le mani funzionano davvero?”- Pensiero Scientifico, martedì 1 Dicembre 2009 Landau E.Hand sanitizer: how it protects you. CNN 27/11/2009)