NOTIZIE, AGGIORNAMENTI E MATERIALE UTILE

I commenti alle ultime notizie, le discussioni sul blog
link utili e altre rubriche in ambito reumatologico

No, le erosioni dell’osso sottocondrale possono essere documentate in pazienti con artrite psoriasica, con artrite settica, con gotta e, quindi, non possono essere ritenute specifiche dell’artrite reumatoide. Il loro riconoscimento è agevole quando sono di grandi dimensioni mentre può risultare difficile nelle fasi iniziali della malattia. L’esame radiografico standard costituisce il metodo di riferimento per la individuazione delle erosioni, ma la sua sensibilità è limitata tanto da non riuscire a determinare con certezza la presenza di alterazioni erosive, riconoscibili invece, con altre tecniche quali l’ecografia e/o la risonanza magnetica.