La polimialgia reumatica è una malattia infiammatoria a esordio rapido e decorso progressivamente ingravescente, che determina in un breve arco di tempo una drammatica modifica della qualità della vita, per il combinarsi del dolore, con accentuazione notturna e mattutina, e di una rilevante compromissione funzionale caratteristicamente prevalente a livello del collo e dei cingoli scapolare e pelvico.

Fra le altre peculiari caratteristiche della malattia figurano:

L’età di esordio (oltre i 50 anni).

Il rapido e marcato incremento degli indici di flogosi.

La scarsa risposta alla terapia con antidolorifici puri (paracetamolo) e anti-infiammatori non steroidei.

La pronta e netta risposta alla terapia cortisonica.

La marcata accentuazione notturna e mattutina della sintomatologia.